12 Comandamenti per Imparare ad amare se stessi

Dalla compianta Louise Hay i 12 comandamenti per imparare ad amare se stessi.

1.    Smetti ogni critica – il criticare non cambia nulla. Rifiutati di criticarti. Accettati proprio come sei. Tutti cambiano: quando ti critichi, i cambiamenti avvengono in negativo. Quando ti approvi i cambiamenti avvengono in positivo.
2.    Non recarti spaventosmettila di terrorizzarti con i tuoi pensieri. È un modo tremendo di vivere. Trova un’immagine mentale che ti dia piacere (io penso alle rose gialle) e immediatamente fa sì che il tuo pensiero spaventoso lasci il posto ad un pensiero piacevole.
3.    Siamo gentili, garbati e pazienti – gentili con noi stessi, garbati con noi stessi, pazienti con noi stessi, mentre stiamo imparando il nuovo modo di pensare. Trattati come faresti con qualcuno che ami veramente.
4.    Siamo garbati, specialmente con la nostra mente – odiarsi è soltanto odiare i propri pensieri. Non odiarti a causa dei tuoi pensieri. Garbatamente, cambia i tuoi pensieri.
5.    Lodati! – le critiche danneggiano l’interiorità spirituale. Le lodi la sostengono. Lodati quanto più ti è possibile. Ripetiti spesso quanto fai bene anche ogni più piccola cosa.
6.    Sostieniti! – trova dei modi per sostenerti. Rivolgiti agli amici e permetti loro di aiutarti. Chiedere aiuto quando se ne ha bisogno significa essere forti.
7.    Considera amorevolmente le tue negatività – riconosci di averle create per soddisfare un bisogno. Stai trovando nuovi modi di soddisfare quelle necessità. Perciò lascia amorevolmente andare i vecchi schemi negativi.
8.    Curati del tuo corpo – apprendi qualcosa sull’alimentazione. Che tipo di “carburante” è necessario al tuo corpo per avere energia e vitalità ottimali? Apprendi qualcosa sull’esercizio fisico. Che tipo di esercizio fisico ti è gradito? Abbi caro e rispetta il tempio in cui vivi. Respira bene!
9.    Lavora allo specchio! – guardati spesso negli occhi. Esprimi il crescente senso di Amore che provi per te. Perdonati, guardandoti allo specchio. Parla ai tuoi genitori guardandoti allo specchio. Perdona anche loro. Almeno una volta al giorno di: “IO TI AMO, TI AMO VERAMENTE!”
10.   Amati! – fallo ORA! Non aspettare di stare bene o di perdere peso o di trovare un nuovo lavoro o una nuova relazione. Comincia ORA. Fai il meglio che puoi.
11.   Divertiti! – ricorda le cose che ti hanno dato gioia quando eri bambino. Includile nella tua vita ora. Trova un modo per divertirti con ogni cosa che fai. Esprimi la gioia di vivere. Sorridi. Ridi. Rallegrati e l’universo gioirà con te!
12.   L’impazienza è resistenza al cambiamento e all’apprendimento – ora hai bisogno di capire che stai realizzando un grande cambiamento nelle tue credenze interiori. Quando siamo impazienti, non ci diamo il tempo per imparare le lezioni coinvolte nel problema. Dai ogni giorno alla tua vita un passo alla volta. Se il sentiero rimane bloccato, forse abbiamo bisogno di aggiustare un po’ la nostra direzione. Lascia andare il controllo e apriti al dove sei in questo momento. C’è qualcosa da imparare nella tua situazione di oggi.
10 AFFERMAZIONI POSITIVE da ripetere ogni giorno:
1-   Mi amo e mi accetto così come sono
2-  Ogni mia azione attrae l’Abbondanza. Attiro la prosperità divina come una calamita.
3-  Con il mio pensiero ho il Potere di creare ciò che desidero
4-  Oggi mi apro a tutte le splendide opportunità che la Vita mi offre
5-  Oggi l’Amore dissolve tutte le Paure
6-  La Vita è semplice, quello che fai ti viene restituito
7-  La mia giornata inizia e finisce con Gratitudine
8-  Lascio andare il Passato. Mi vedo come un essere magnifico e vivo nel Qui e Ora
9-  Gli abbracci uccidono la depressione, riducono l’ansia e rafforzano il sistema immunitario

10-           La Bellezza che mi circonda mi riempie di Meraviglia

Acai, proprietà ed uso

L'Acai (Euterpe oleracea) è una pianta della famiglia delle Arecaceae. Le sue bacche sono ricche di antociani, vitamine e minerali e svolgono un'azione ipocolesterolemizzante e antiossidante. Scopriamola meglio.

Descrizione della pianta
Palma fruttifera, può raggiungere anche i 30 m di altezza. Le foglie sono pennate lunghe fino a 3 metri. I frutti (drupe) sono piccole bacche di forma arrotondata, di color porpora scuro, del peso medio di un grammo, simile a un chicco d'uva, e prodotto in pannocchie ramificate composte da 500-900 frutti, prive di buccia, ma un grosso nocciolo e una polpa dalla consistenza granulosa.
L'esocarpo (la buccia) dei frutti maturi è di colore viola intenso, o verde, a seconda del tipo di açai e della sua maturità. Il mesocarpo è polposo e sottile, con uno spessore costante di 1 mm o meno.  

L'habitat dell'Açai
Nativa del Sud America e dell'America Centrale, la pianta cresce principalmente nelle zone paludose a nord del Brasile, a livello dell’estuario del Rio delle Amazzoni.

Cenni storici
Il nome "açai" (si pronuncia "assaì") deriva dalla traduzione portoghese della parola tupiana ïwaca'i, che significa frutto "che piange o secerne acqua". Le açaì sono state "scoperte" recentemente, quando la ricerca etnobotanica è arrivata a identificarli come i frutti con più nutrienti della foresta amazzonica. In uno studio condotto su tre popolazioni Caboclo nell'Amazzonia brasiliana, la palma dell'acai è considerata come le specie vegetale più importante perché le sue bacche costituiscono l'ingrediente principale della loro dieta,  fino al 42% del consumo totale di cibo in peso. 
Infatti la presenza di nutrienti energizzanti fa dell'açaì un ineguagliabile succo di frutta o bevanda energetica. La polpa granulosa delle bacche, mescolata ad altri frutti, a cereali o muesli e miele corrisponde alla ricetta classica, in grado di ridurre la sensazione di fame con pochissime calorie, ma con una concentrazione altissima di nutrienti.

Proprietà dell'Açai
Le bacche di questa palma sono una fonte ricchissima diantociani (pigmento della pianta che le conferisce il tipico rosso porpora), proteine, acidi grassi essenziali, fibrevitamine e minerali.
In particolare gli antociani svolgono un'azione antiossidante, in grado di contrastare l'invecchiamento prematuro delle cellule e dei tessuti, 30 volte superiore a quella esercitata dal vino rosso e 3 volte quella del mirtillo nero.    
Gli acidi grassi essenziali, in particolare l'acido oleico (omega-9), svolgono un'azione ipocolesterolemizzante, in quanto abbassano l'LDL (Low Density Lipoproteins o colesterolo cattivo) contrastando così, l'insorgenza dell'aterosclerosi e numerose malattie cardiovascolari; mentre l'acido linoleico (omega-6) aiuta a mantenere sane le membrane delle cellule. Inoltre gli acidi grassi essenziali aiutano il trasporto e l'assorbimento delle vitamine liposolubili, A, E, D e K, apportando un'azione protettiva sul cuore e il sistema circolatorio.
Anche gli steroli, componenti delle membrane delle cellule delle piante, apportano numerosi benefici per il corpo umano. Oltre a ridurre il colesterolo nel plasma sanguigno, e demolire i grassi accumulati, i fitosteroli colpiscono il metabolismo delle prostaglandine, le molecole responsabili dei processi infiammatori, svolgendo un'azione analgesica decongestionante. Gli steroli oggi vengono utilizzati per il trattamento dei sintomi associati al BPH(benign prostate hyperplasia), cioè l'iperplasia benigna della prostata.
Infine le proprietà remineralizzanti sono dovute all'elevato contenuto di vitamineamminoacidi e minerali, nutrienti utili a rigenerare l'organismo ed i muscoli. Inoltre le fibre favoriscono la funzionalità del sistema gastroenterico, in quanto, da un lato, aiutano a non assorbire grassi, zuccheri e trigliceridi dall'alimentazione; dall'altro, permettono di mantenere il colon pulito, dando un senso di sazietà. 

Modalità d'uso

USO INTERNO
Le bacche Açai possono essere assunte tale e quali nello yogurt insieme al muesli, o altra frutta secca e semi oleosi, o come ingrediente di dolci fatti in casa, oppure in tisane o sotto forma di succo.
INFUSO: 1 cucchiaio raso di Açai bacche, 1 tazza d’acqua 
Versare i frutti nell’acqua bollente e spegnere il fuoco. Coprire e lasciare in infusione per 10 min. e bere a piacimento.

Controindicazioni

Non esistono particolari controindicazioni o effetti collaterali per l'assunzione delle bacche di acai. Come ogni altro frutto è ricco di fibre quindi, in caso di un consumo troppo alto o di un abuso, possono verificarsi meteorismo e diarrea.  

In soggetti allergici, è possibile che si presentino reazioni cutanee per sensibilità ai fotochimica che le bacche contengono. Invece, in caso di gravidanza e allattamento, se ne sconsiglia l'uso data la mancanza di studi scientifici in merito che ne confermino l'assenza di pericolosità.


Consigli per acquisti riguardanti l'Acai

Acai: Il Frutto della Vita

Acai 2 - Succo

Acai - Muesli Bio

Acai Bio - 120 Capsule

Barretta Acai

Estratto di Acai

Acai Bio - Polvere

Il Codice Etico del Master Reiki

   
Ogni Insegnante di Reiki, nel corso del Proprio Operato deve, o meglio, dovrebbe, tener fede ad un codice etico.
   Io ho accettato e porto in essere quello consegnatomi dal mio Maestro ed Insegnante.

1.   Io riconosco e osservo con coerenza e rispetto i Principi Morali del mio Maestro Mikao Usui.
2.  Io tratto i miei Allievi con rispetto della loro dignità e dei loro valori individuali. Lavoro con Loro al meglio delle mie possibilità, senza pregiudizi in base alla loro età, razza, religione, cultura, sesso ed orientamento sessuale, abilità fisica o stato socioeconomico.
3.  Io considero sacra la fiducia che l’Allievo mi conferisce, astenendomi dallo sfruttarla per fini che non siano moralmente ineccepibili.
4.  Io rispetto il diritto degli Allievi di scegliere il loro Maestro oltre i che i vari sentieri e pratiche spirituali o di guarigione, che ritengono utili alla loro Crescita Individuale e Spirituale.
5.   Io sostengo i miei Allievi senza permettere ai miei giudizi personali di interferire nelle loro scelte. Io mantengo il segreto professionale sui miei allievi e su quanto mi viene da loro confidato.
6.  Io mi astengo dall’uso di alcool e droghe in quanto sono consapevole che il comportamento del Master Reiki deve essere necessariamente coerente con ciò che insegna. Il buon esempio è il miglior insegnamento.
7.   Io continuo ad ampliare le mie conoscenze e accrescere le mie capacità e qualità professionali, attraverso studi e ricerche adeguate a uno svolgimento ottimale del mio compito. Riconosco le mie capacità ma anche i miei limiti con onestà ed umiltà.
8.  Io mi impegno ad attuare una comunicazione consapevole, chiara, amorevole e sincera. Mi astengo, inoltre, da una cattiva condotta professionale usando metodi e discipline di altri senza averne avuto una profonda esperienza diretta.
9.  Io riconosco e rispetto le altre discipline e i loro praticanti senza esprimere giudizi contrari ai principi della tolleranza.
10.              Io mi adopero per risolvere prontamente i conflitti reali o possibili all’interno dei gruppi Reiki e mi sento responsabile a livello morale di tutte le mie decisioni e azioni come Maestro.

11. Io sono consapevole che i miei pensieri, parole e azioni influenzano le persone o gli ambienti con cui entro in contatto e mi impegno a migliorarmi costantemente lavorando sulle emozioni, sviluppando la pratica del controllo; sul giudizio, predisponendomi amorevolmente alla compassione, risanando ogni mia espressione da forme di negatività.

A leggerli sembrerebbe naturale e semplice da mettere in pratica... ma anche un Insegnante Reiki è un uomo e come tale deve rapportarsi ogni giorno con la sua vita quotidiana. Quindi, questo Codice Etico rappresenta un ulteriore palestra in cui esercitarsi giorno dopo giorno, riconoscendo e comprendendo dai propri errori per migliorare ogni giorno di più... 

Luce e Amore a tutti voi

USUI REIKI RYOHO - La Spiegazione della Tecnica da parte del Maestro Usui

                                         Spiegazione della Tecnica Usui Reiki Ryoho da parte del suo fondatore: Mikao Usui



   Questa intervista potrebbe essere stata realizzata tra il 1922 e il 1926. L'introduzione è opera dello stesso Usui.

   Anticamente ogni scoperta o conoscenza riguardo le leggi nascoste dell'Universo veniva condivisa esclusivamente in ambito familiare. Questo patrimonio rimaneva un privilegio di famiglia, come un'eredità che potesse assicurare ai successori una garanzia finanziaria. Pertanto l'insegnamento agli estranei veniva proibito.

   Tuttavia questa era una vecchia usanza del secolo scorso. Oggi tale orientamento non è più accettabile, in quanto la felicità e lo sviluppo dell'umanità si basano sulla coesistenza e sul progresso sociale. Per questo trovo ingiusto che certi insegnamenti siano alla portata di pochi.
   
   Il mio trattamento Usui Reiki è unico, non ha precedenti e non può essere paragonato a nient'altro nel mondo. Io credo che debba essere disponibile a tutti per il benessere dell'umanità.

   Ogni individuo può ricevere dal cielo questo dono divino, ottenere una perfetta simbiosi tra anima e corpo e contribuire al miglioramento della Vita di ciascuno.

   Il mio Reiki è un metodo originale che si fonda sulla forza risanatrice dell'Universo. Attraverso questa l'individuo ottiene prima la salute, poi la quiete della mente e quindi la gioia di cui il mondo, mai come in questo preciso momento storico, ha grande urgenza e necessità.

   Di questi tempi occorre ristrutturare le proprie vite per incrementare la salute dello spirito e del corpo: troppe, infatti, sono le persone che patiscono malattie e sofferenze. Per questo motivo intendo insegnare quest'Arte pubblicamente.


Mikao Usui


Letture consigliate:


Il Manuale Illustrato del Reiki

Reiki Per Guarire

Lo Spirito del Reiki

L'Anima del Reiki

Come trovare la tua strada


Risultati immagini per sole brillante


Ogni individuo è meravigliosamente unico.

Ciascuno di noi è straordinariamente perfetto.

Siamo un miracolo che cammina, si muove, respira, interagisce con altri miracoli e cerca la propria strada.

Ma cosa fare, chi essere, quale strada percorrere?

Semplice, sii te stesso.



Sii sincero con te stesso

Non è certo un pregio mentire al prossimo, ma ancora più deleterio è mentire a noi stessi. Molti di noi sono invischiati nell'abitudine di ignorare le proprie più intime aspirazioni per compiere ciò che gli altri si aspettano da loro.

I giudizi e le pretese di parenti, amici e colleghi ci spingono a comportarci in base alle loro aspettative. Ma a dispetto di ogni influenza esterna, siamo sempre noi a poter decidere della nostra vita. E la cosa più saggia che possiamo fare, sia per noi che per il prossimo, è seguire le nostre aspirazioni.


Ama

Seguire le tue aspirazioni non si traduce certo in un invito a ignorare il prossimo. Al contrario. Il modo più sublime e meraviglioso per rendere omaggio a te stesso e a coloro che ti sono intorno è quello di dedicarti alle tue passioni e diffondere la tua gioia, il tuo entusiasmo e il tuo amore a chi ti è vicino. Dedicarti a qualcosa che non ti appassiona ti svuoterebbe presto, ti farebbe appassire, succhierebbe via le tue energie. Seguire le tue aspirazioni, le tue passioni ed i tuoi desideri più intimi, invece, farà straripare la tua energia, il tuo amore e la tua vitalità verso coloro che ti sono accanto.


Individua e Segui i Tuoi Valori

Se vuoi compiacere qualcuno, sii onesto. Fai ciò che gli altri si aspettano da te soltanto quando ciò è coerente e in linea con i tuoi valori, non semplicemente perchè vuoi fare bella figura ai loro occhi. Non studiare per diventare avvocato soltanto perchè è il sogno dei tuoi genitori. Mancheresti di rispetto sia a te che a loro. Spiegagli che la tua passione è un'altra, e che per te questo sarà il modo migliore per celebrare la vita che ti hanno donato. Ogni genitore è felice se sa che il proprio figlio lo è.


Non temere di rischiare.

Una curiosa definizione del termine "pazzia" è: Fare ogni giorno la stessa cosa e aspettarsi risultati differenti. Se vuoi davvero vivere in pieno la tua esistenza, e non semplicemente esistere, non temere di avventurarti nel rischio. Ascolta sempre il tuo cuore e affronta le tue paure. Non arriverai mai dove vuoi se temi di compiere le scelte che ti ci possono condurre. Non avere paura del giudizio, non temere di fare ciò che vorresti fare ed essere ciò che vorresti essere soltanto perchè non in linea con il pensiero altrui. Rispetta e ama incondizionatamente, ma fai le tue scelte.

Sii sincero con te stesso, segui il tuo istinto e ascolta il tuo cuore in ogni passo della tua vita.



Fonte: vivizen. com




Sii sincero con te stesso, segui il tuo istinto e ascolta il tuo cuore in ogni passo della tua vita.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...